L’autore della fiaba “Il brutto anatroccolo” e’ lo scrittore danese, Hans Christian Andersen. La Sirenetta: il racconto di Hans Christian Andersen tra fiaba e realtà. L’albo illustrato pubblicato da Carthusia ripropone la nota fiaba dell’autore danese impreziosendola con meravigliose illustrazioni. E’ accorgimento di chi usufruisce di questo e-book in situazioni ufficiali o non, assicurarsi che il testo sia integro e corretto. La Sirenetta è piena di desiderio, per questo andrà dalla strega del Mare, che le venderà una pozione in grado di farle avere le gambe, ma camminare sarà doloroso come essere trapassata dai coltelli; inoltre per avere la pozione dovrà rinunciare alla voce. La sirenetta ha un carattere forte e avventuroso, che a volte la porta a trovarsi nei guai, dai quali riesce sempre a venir fuori grazie anche al suo amico, il pesciolino Flounder e al granchio Sebastian. La sirenetta (The Little Mermaid) è un film d'animazione del 1989 prodotto da Walt Disney Feature Animation e diretto da Ron Clements e John Musker, basato sull'omonima fiaba di Hans Christian Andersen.La versione originale si avvale delle voci di Jodi Benson, Pat Carroll, Samuel Wright, Christopher Daniel Barnes, Kenneth Mars, Buddy Hackett, Jason Marin e René Auberjonois. Detto questo, iniziamo con l'analisi. It is mandatory to procure user consent prior to running these cookies on your website. Emblematiche le parole dello scrittore che si rivolge così al suo amato: “I miei sentimenti per te sono quelli di una donna. Molti diranno: la Sirenetta di Disney finisce bene, perché la protagonista sposa il principe, mentre la fiaba di Andersen finisce male. Re Tritone, venuto a conoscenza di tutto ciò, va su tutte le furie e distrugge tutti gli oggetti del mondo in superficie che sua figlia Ariel collezionava con gran cura. [Laurea], Università di Bologna, Corso di Studio in Mediazione linguistica interculturale [L-DM270] - Forli', Documento full-text non disponibile Tabanelli, Jessica (2017) La voce di una ragazza. Per gentile concessione di Giulia Oddolini, oggi vi propongo il primo articolo sulla trascrizione cinematografica di alcune fiabe di Andersen: La Sirenetta.Prossimamente saranno pubblicati: La Piccola Fiammiferaia; Scarpe Rosse e il Tenace soldatino di stagno. Vi sono alberi di corallo altissimi e in mezzo ai loro Probabile. Le fiabe di Hans Christian Andersen. Write CSS OR LESS and hit save. Se non lui non lo farà, lei morirà e, non avendo un’anima, andrà persa per sempre. 10 1.1.2. Questo mese ho deciso di dedicare il post alla storia de "La Sirenetta", che si basa sull'omonimo racconto scritto da Andersen nel 1836, e pubblicato nel 1837 nella raccolta di fiabe Eventyr, fortalte for Børn III. La storia narra di una giovane sirena dal nome ignoto, figlia del re degli oceani e ultima di cinque sorelle. Ediz. Ha scritto verso 150 racconti per bambini e cosi’ diventa uno dei piu’ importanti scrittori mondiali. Lontano, in alto mare, dove l’acqua è blu come le genziane ed è limpida come il cristallo e talmente profonda che non è possibile scorgere i fondali, c’ e un mondo bellissimo, fatato. Nella versione originale la Sirenetta deve convincere il principe a sposarla. Numero da guardare senza euforia, Teatro a domicilio: la rivincita dei teatri chiusi, dal Nord al Sud Italia, Conte al Senato: si rivolge ai responsabili per affrontare il futuro, Fifa 21, le migliori squadre per la modalità Carriera, Verità, finzione o complotto? Lastatua in bronzo rimanda alla protagonista della celebre favola scritta nel1837 dallo scrittore danese Hans Chr Out of these cookies, the cookies that are categorized as necessary are stored on your browser as they are essential for the working of basic functionalities of the website. Arrivo a Copenaghen. Andersen non si sposò mai e dai suoi diari giovanili emerge un fermo rifiuto del contatto sessuale, una vera e propria dichiarazione di celibato volontario.Questo perché, molto probabilmente, è attratto dagli uomini e la fitta corrispondenza epistolare con il Granduca ereditario di Weimar sembra confermarlo. Andersen non si sposò mai e dai suoi diari giovanili emerge un fermo rifiuto del contatto sessuale, una vera e propria dichiarazione di celibato volontario.Questo perché, molto probabilmente, è attratto dagli uomini e la fitta corrispondenza epistolare con il Granduca ereditario di Weimar sembra confermarlo. La favola forse più conosciuta dell'autore danese Hans Christian Andersen viene proposta nella versione integrale arricchita dalle meravigliose illustrazioni di Gemma Capdevila e l'emozione di una storia d'amore impossibile e dal finale commovente si veste di colori delicati. Secondo alcuni, infatti, la relazione fra la Sirenetta, resa muta dalla magia, e il bel principe, che le si affeziona senza amarla, è un ritratto della situazione di isolamento sentimentale a cui Andersen si sentiva relegato a causa delle sue tendenze omosessuali. La favola di Andersen, La Sirenetta, ha parlato al mio cuore perché descrive perfettamente la mia situazione, quella di un ragazzo che sogna il principe azzurro, ma a cui il suo corpo impedisce di amare liberamente. La Sirenetta di Hans Christian Andersen è un esempio di fiaba classica dove la maggior parte dei personaggi è femminile, ma completamente modellata dall’immaginario maschile, conforme alle norme patriarcali dell’epoca ma non alla donna reale. Per di più, Andersen nella stesura finale ha ridimensionato l'importanza del principe per la sirenetta, poichè all'inizio le si prospettava la possibilità di rivederlo dopo la morte, ma poi lo scrittore cambia idea: la sua felicità non deve dipendere dal principe. La Sirenetta: Disney vs AndersenAnalisi del personaggio. Sirene Vere Arte Sirenetta Quadri Di Sirena Lenti A Contatto Sirene Fantasiose Creature Fantasy Sirene Ariel Sirene. Una delle più recenti è quella a … Distrutto dalla notizia Andersen sfogò il suo dolore in una delle sue fiabe meglio riuscite, La Sirenetta appunto. Studia filosofia ma non è una filosofa. Ben presto in lui nacque il desiderio di divenire un attore, ma dopo una serie di fallimenti decise di rivolgersi ad un famoso tenore italiano dell’epoca, Giuseppe Siboni, che grazie alle sue influenze riuscì a farlo entrare presso la Reale scuola di canto e ballo. di H. C. Andersen. La Sirenetta: Disney vs Andersen – ĭmāgo latens Authorimagolatens@gmail.comUpdated onDicembre 23, 2020Gennaio 9, 2021 CategoriesInterpretazione3 commenti su Analisi del personaggio. Giulia Oddolini (profilo facebook) è laureata in Lingue e Letterature Straniere con tesi in Letterature Nordiche. Come dice il libro di Bramsen: Nelle fiabe di Andersen, che pure sono state scritte per un pubblico infantile, il lieto fine non è obbligatorio: la piccola fiammiferaia muore di freddo, la sirenetta non può vedere realizzato il suo amore per il principe, il soldatino di stagno brucia nel fuoco. La fiaba "La Sirenetta" di Andersen, pubblicata il 7 aprile 1837, differisce molto dall'adattamento cinematografico disneyano: scopriamo insieme la storia originale Non capiscono niente; per loro bisogna avere due strani sostegni che chiamano gambe, per essere belle!”. Durante la sua lunga carriera, Andersen e’ diventato famoso di piu’ per le sue fiabe tradotte in piu’ di 40 lingue mondiali, che anche oggi vengono lette dai bambini di tutto il mondo. Nelle fiabe di Andersen, che pure sono state scritte per un pubblico infantile, il lieto fine non è obbligatorio: la piccola fiammiferaia muore di freddo, la sirenetta non può vedere realizzato il suo amore per il principe, il soldatino di stagno brucia nel fuoco. Il 7 aprile 1837 Hans Christian Andersen pubblicava una delle fiabe più conosciute e più amate da grandi e piccini: La Sirenetta. Capitolo 1. Purtroppo non è necessariamente il live-action della Sirenetta che ti aspettavi. Il web lo riempie di insulti, Bloovery, la startup che digitalizza il mercato floricolo, lancia la campagna di equity crowdfunding, Via Evangelista Torricelli 8, 20136, Milano (MI), Per offrirti una migliore esperienza questo sito utilizza cookie di profilazione. Duecento anni fa nasceva in Danimarca Hans Christian Andersen, lo scrittore autore di favole famose in tutto il mondo. La sirenetta di Hans Christian Andersen . La sirenetta: una fiaba che da sempre ha commosso i più piccoli, analizzata in relazione alle vicende sentimentali dell’autore. Necessary cookies are absolutely essential for the website to function properly. La Sirenetta, una delle fiabe più apprezzate al mondo: da romantica eroina fiabesca a simbolo dell’intera nazione danese. Personaggi tanto amati come la Sirenetta prendono vita in questa edizione delle fiabe classiche di Hans Christian Andersen, arricchita da splendidi disegni ed elementi interattivi ad opera di MinaLima. Sin dall’antichità la letteratura ha sempre affrontato, in un modo o nell’altro, il tema dell’omosessualità: a volte esplicitamente, altre in maniera leggermente più velata o ancora con intenti parodici, tuttavia è indubbia la sua presenza, nel mondo letterario, nelle forme più disparate. Dovete sapere che Andersen, a differenza dei suoi colleghi Grimm, non ha semplicemente raccolto le storie popolari della sua Danimarca, fino a quel momento, tramandate oralmente. La femminilità della mia natura, e la natura della nostra amicizia devono rimanere un mistero.”. Il desiderio della Sirenetta. Come la sua Sirenetta, Andersen si sente diverso, per via della sua omosessualità, non accettata nella sua epoca. Inoltre è impossibile non porre l’attenzione su un dato fondamentale: né la protagonista, né il suo bel principe posseggono un nome o un’identità ben predefinita, al contrario sono avvolti “nel mistero”, che sia forse quello stesso mistero a cui alludeva Andersen nella sua lettera? Fiabe Classiche - H.C.Andersen: La Sirenetta Versione Integrale (parte I) In mezzo al mare l'acqua è azzurra come i petali dei più bei fiordalisi e trasparente come il cristallo più puro; ma è molto profonda, così profonda che un'anfora non potrebbe raggiungere il fondo; bisognerebbe mettere molti campanili, uno sull'altro, per arrivare dal fondo fino alla superficie. 14 1.1.3. Cari lettori, oggi ritorna la mia rubrica mensile dedicata alle origini e alle curiosità delle fiabe più famose. La storia della Sirenetta di Andersen: riflesso dell’autore? Come è successo con Kimba, anche "Andersen Douwa: Ningyo Hime" è stato “fonte di ispirazione” di un film animato della Disney, “la Sirenetta” del 1989. La differenza sostanziale tra le due sirenette è che Marina è la vera sirena di Andersen, mentre Ariel è da considerarsi la sorella fortunata. (Illustrazione di Hermine de Clauzade) Facebook Twitter Linkedin Telegram Email. Nella fiaba di Andersen la fanciulla non riesce a sposare il principe, è vero, ma riesce ad ottenere qualcosa di forse molto più importante. Il poeta danese, nato nel 1805 a Odense, ebbe vita difficile; trascurato dalla madre e isolato dai suoi coetanei sin da bambino fu costretto a cavarsela per conto proprio, consapevole di essere destinato ad una vita migliore. Ariel è una giovane sirena figlia di re Tritone, sovrano della città subacquea di Atlantica, re burbero ma dolce e protettivo nei confronti della figlia. La Sirenetta è una delle fiabe più famose dello scrittore danese Hans Christian Andersen e di cui esistono numerose riproduzioni e ristampe. Nella versione originale la Sirenetta deve convincere il principe a sposarla. In mezzo al mare l'acqua è azzurra come i petali dei più bei fiordalisi e trasparente come il cristallo più puro; ma è molto profonda, così profonda che un'anfora non potrebbe raggiungere il fondo; bisognerebbe mettere molti campanili, uno sull'altro, per arrivare dal fondo fino alla superficie. anima corpo fiaba rivoluzione. Un'analisi di genere de La Sirenetta attraverso tre versioni nel tempo. This category only includes cookies that ensures basic functionalities and security features of the website. Cerca un libro di Le fiabe di Hans Christian Andersen. La Sirenetta di Andersen ha poca, pochissima scelta: nel film Ariel deve cercare di ottenere il bacio del vero amore, oppure tornerà una sirena e per di più sarà schiava di Ursula. la seconda stanza, lì c'è un cane con gli occhi grandi come due ruote di mulino; ma non temere, se lo metti sul mio grembiule puoi prendere tutti i soldi che vuoi! In mezzo al mare l'acqua è azzurra come i petali dei più bei fiordalisi e trasparente come il cristallo più puro; ma è molto profonda, così profonda che un'anfora non potrebbe raggiungere il fondo; bisognerebbe mettere molti campanili, uno … | powered by [ calligaro design ]. Creature Fantasy Creature Mitiche Creature Marine Quadri Di Sirena Strega Del Mare Immagini Di Sfondo Schizzi Sirene. Fonti: I diversi – Hans Mayer; Hans Christian Andersen’s correspondence – edizione a cura di Frederick Crawford; Fiabe – Hans Christian Andersen; My Dear Boy: Gay Love Letters through the Centuries – Rictor Norton. Ebbene non è possibile ignorare l’ipotesi che proprio questa caratteristica fisica della sirenetta, la coda di pesce, potrebbe essere ancora una volta una metafora della stessa condizione dell’autore; egli si dimostra, per natura, incapace di amare alla stessa maniera degli altri uomini, tant’è che definisce i suoi sentimenti come “quelli di una donna”, ne consegue che egli stesso fosse ben consapevole che le sue “inclinazioni” risultassero scabrose e ripugnanti proprio come le fattezze della creatura mitologica. Diversamente dalle sue sorelle maggiori la Sirenetta, però, avverte un senso di minus, l'assenza di un'anima immortale e, soprattutto, l'impossibilità di andar via dal suo ambiente naturale per vivere la vita degli uomini. This website uses cookies to improve your experience while you navigate through the website. Un altro importante elemento è fornito dalla natura stessa della sirenetta, infatti come Andersen sottolinea all’inizio della vicenda: “[…] la più giovane era la più bella di tutte, dalla pelle chiara e delicata come un petalo di rosa, gli occhi azzurri come un lago profondo; ma come tutte le altre non aveva piedi, il corpo terminava con una coda di pesce.”. Per quanto riguarda la carriera letteraria, dopo anni di esperimenti e di esercitazioni raffinate ma impersonali, decise di intraprendere un tipo di scrittura differente, caratterizzata da una freschezza infantile e bonaria, elementi che avrebbero segnato il suo stile per sempre. Any cookies that may not be particularly necessary for the website to function and is used specifically to collect user personal data via analytics, ads, other embedded contents are termed as non-necessary cookies. La sirenetta . You also have the option to opt-out of these cookies. Vita e opere di Hans Christian Andersen 1.1. La fanciulla, ormai innamorata, decide di compiere un gesto estremo rivolgendosi alla strega del mare che, in cambio della sua splendida voce, le avrebbe concesso di camminare sulla terra, con l’avvertimento che, qualora il principe avesse sposato un’altra donna, ella il giorno successivo alle nozze si sarebbe tramutata in schiuma di mare. Ed è per questo che la scoperta della versione originale scritta dal danese e la sua conclusione hanno causato traumi infantili non indifferenti. La Sirenetta è probabilmente la fiaba che più di tutte si rifà alla vita dello scrittore. L’Italia in zona arancione: cosa si può fare nei giorni 28, 29, 30 dicembre e 4 gennaio; Il danese si innamorò del giovane Edvard Collin e in una lettera gli scrisse: “i miei sentimenti per te sono quelli di una donna, la femminilità della mia natura e la nostra amicizia devono rimanere un mistero”. Ecco il racconto di Andersen. Pubblicata nel 1836, "La Sirenetta" è tra le fiabe più conosciute e amate della storia.Il suo mito,uscito dalla penna,ma anche dal genio e dal cuore del favolista Ans Christian Andersen (1805-1875,figlio di un ciabattino),non conosce confini o tempi ma continua con il suo inarrestabile successo,commuovendo ancora migliaia di bambini e non solo. D’altronde, ad avvalorare tale tesi, vi è anche l’immagine della ragazza che, divenuta umana, soffre non solo spiritualmente e sentimentalmente per via del silenzio imposto, ma anche fisicamente, quasi a voler riprendere il topos tutto ovidiano dell’amore che provoca tormenti di ogni tipo, rielaborato in modo da risultare quasi “assente”, travestito da sortilegio (del resto l’amore non è forse un incantesimo “oscuro”?). Per gentile concessione di Giulia Oddolini, oggi vi propongo il primo articolo sulla trascrizione cinematografica di alcune fiabe di Andersen: La Sirenetta.Prossimamente saranno pubblicati: La Piccola Fiammiferaia; Scarpe Rosse e il Tenace soldatino di stagno. Personaggi: La piccola fiammiferaia, la nonna, un ragazzino, alcuni passeggeri, il padre della ragazzina Analisi dei personaggi. Partendo dall'inizio, vorrei fare una piccola parentesi sulla bravura narrativa di Andersen, che in poche parole sa dipingere davanti ai nostri occhi l'ambiente in cui vive la Sirenetta: In mezzo al mare l'acqua è azzurra come i petali dei più bei fiordalisi e trasparente come il cristallo più puro. L'attesa di veder premiati i 10 già noti vincitori del “suo” premio, il 24 maggio a Genova, a suo benvolere, è un'ottima occasione, come ricorda bene La Libreria dei Ragazzi, per riscoprire le sue opere. Fiabe Classiche - H.C.Andersen: La Sirenetta Versione Integrale (parte I) In mezzo al mare l'acqua è azzurra come i petali dei più bei fiordalisi e trasparente come il cristallo più puro; ma è molto profonda, così profonda che un'anfora non potrebbe raggiungere il fondo; bisognerebbe mettere molti campanili, uno sull'altro, per arrivare dal fondo fino alla superficie. My Dear Boy: Gay Love Letters through the Centuries – Rictor Norton, Atala, romanzo di Chateaubriand, l’analisi: natura e misticismo, Il Romanticismo: cos’è? “La sirenetta” di Andersen racchiude in sé un turbinio di sentimenti, i quali risuonano come il dolce e malinconico canto di una sirena logorata dal peggiore dei mali per un’anima sensibile: un amore non corrisposto. Come è successo con Kimba, anche "Andersen Douwa: Ningyo Hime" è stato “fonte di ispirazione” di un film animato della Disney, “la Sirenetta” del 1989. La sirenetta, in quelle sue scelte prive di senno, ... La Sirenetta (1837) in H. C. Andersen, Fiabe, prefazione di K. Ferlov, traduzione di A. Manghi e M. Rinaldi – Einaudi, Torino 1992. La Sirenetta di AnderserenLa Sirenetta di Andersen è simbolo della città di Copenaghen, e si trova al molo di Langelinje. La sirenetta (di Andersen): il principe qui non sposa la sirenetta ma la sua promessa sposa. Ritornando alla triste avventura della giovane creatura marina, sono stati riscontrati elementi interessanti che alluderebbero ad una vera e propria catarsi letteraria; come l’autore, la Sirenetta nutre un profondo amore che però non è ricambiato se non da un’affettuosa amicizia. La vita di Hans Christian Andersen pag. C’è da dire che è un po’ il destino di qualunque versione originale di una fiaba: atmosfere gotiche e grottesche e finali che lasciano un po’ l’amaro in bocca. Di umile origine (il padre faceva il ciabattino, la madre finì in un ospizio per alcolizzati), nel 1819 si stabilì a Copenaghen, dove poté studiare danza e canto e poi frequentare l’università grazie a protettori generosi, come il musicista italiano G. Siboni e specialmente J. Collin. Il poeta danese, nato nel 1805 a Odense, ebbe vita difficile; trascurato dalla madre e isolato dai suoi coetanei sin da bambino fu costretto a cavarsela per conto proprio, consapevole di essere destinato ad una vita migliore. La sirenetta . Tuttavia, sebbene all’apparenza il destino della sirenetta, e quindi dell’autore, paia segnato dall’inevitabile sconfitta, ecco che uno spiraglio di salvezza si palesa alla fine dell’opera: la trasmutazione della sirenetta in “figlia dell’aria” si rivela un espediente interessante ed arguto per sottolineare che, sebbene la “condotta” dell’autore possa risultare non conforme ai canoni sociali e religiosi dell’epoca, un comportamento ed una morale saldi e dominati dalle buone intenzioni potrebbero avvicinarlo sempre più al paradiso, donandogli quel minimo di pace che in vita non riuscì a trovare. illustrata ePUB. La tragica fine della Sirenetta è sicuramente sintomo del cuore spezzato di Andersen. Il 7 aprile 1837 Hans Christian Andersen pubblicava una delle fiabe più conosciute e più amate da grandi e piccini: La Sirenetta. La sirenetta: una fiaba che da sempre ha commosso i più piccoli, analizzata in relazione alle vicende sentimentali dell’autore.. Hans Christian Andersen. Ecco un nuovo trailer di un live-action sulla Sirenetta. Sofia Bini Smaghi. Ma in fondo la fiaba, come genere letterario destinato principalmente all’infanzia, ha il potere di rappresentare le paure più profonde dell’inconscio umano e successivamente di esorcizzarle. Ediz. We also use third-party cookies that help us analyze and understand how you use this website. Infatti Hans Christian Andersen era innamorato di un giovane nobile noto con il nome di Edvard Collin, almeno secondo alcune lettere risalenti al 1834-36 raccolte nel volume Hans Christian Andersen’s correspondence. Ediz. Tragico è infatti il finale della fiaba; la sirenetta, costretta a scegliere tra la sua morte e quella dell’amato, decide di sacrificarsi gettandosi nell’oceano per divenire spuma marina. CTRL + SPACE for auto-complete. La Sirenetta – Omosessualità e rifiuto Hans Christian Andersen. Per saperne di più consulta la nostra, Dieci libri di crescita per iniziare il 2021 – Borderbooks Gennaio, Murakami: i 5 migliori libri per immergersi nella magia dello scrittore, I migliori libri letti nel 2020 dalla redazione di Borderlain.it, Heathcliff, ovvero: come ho imparato ad amare senza voler amare, Letteratura, donne e pseudonimi: sotto falso nome, In ricordo di John Keats, il poeta “sensoriale” della bellezza, Green influencer, cinque profili da seguire per una vita più sostenibile, Pieces of a Woman – Recensione del film con Vanessa Kirby, La fiducia al Senato passa con 156 sì. Certo che si può giocarla. Eppure accettare che La Sirenetta di Andersen alla fine non sposi il principe e inoltre si trasformi in schiuma di mare è difficile. Le fiabe sono da sempre narrazioni che al loro interno contengono messaggi da tramandare a chi le ascolta, nel rispetto di una narrazione orale che si presuppone didascalica. But opting out of some of these cookies may have an effect on your browsing experience. Sì, la Disney ha in cantiere un remake del suo classico d’animazione, ma questa è una versione a basso budget del film con protagonista Poppy Drayton nel ruolo di Elizabeth, e non Ariel. illustrata PDF. Secondo alcuni, Andersen ha introdotto nella sua fiaba, molti riferimenti autobiografici. Ediz. concentrarmi sullo scrittore danese Hans Christian Andersen di cui conoscevo poche, tra tutte le fiabe e storie contenute nella sua raccolta, ma, di queste, in particolare una, La Sirenetta , ha occupato giochi e immagini della mia infanzia, essendo una delle fiabe che sempre volevo sentirmi leggere. Nonostante ciò, la carriera teatrale fu abbandonata dopo i sei anni di studi, ritenuti dall’autore danese un’esperienza da dimenticare, almeno secondo le informazioni riportate nella sua biografia, La fiaba della mia vita (1847). Ed ecco che la fiaba della creatura metà donna e metà pesce assume tutt’altra luce: la protagonista, similmente al suo creatore, si innamora di un umano, una creatura diversa da lui; per amore rinuncia alla sua voce e nonostante non sia ricambiata, per amore si sacrifica, trasformandosi in schiuma di mare. La morte della Sirenetta è catartica ed effettivamente il racconto non si conclude così. Lui, uno dei primi a cui dover dedicare un premio, è Christian Andersen, leggendario. “La sirenetta” di Andersen racchiude in sé un turbinio di sentimenti, i quali risuonano come il dolce e malinconico canto di una sirena logorata dal peggiore dei mali per un’anima sensibile: un amore non corrisposto. Ebbene, non è esattamente così. Quando inizi la carriera,…, Scusate, ma se si prende una sqyadra già qualificata in…, Ciao Sonia, ti rispondo con l'emozione che mi muove le…, Copyright © 2019 BorderLain | Welcome on board. La Sirenetta – Omosessualità e rifiuto Hans Christian Andersen. La Sirenetta di Hans Christian Andersen: una fiaba malinconica sull’amore, la speranza e la diversità.